.
Annunci online

 
questopazzomondo 
piedi per terra, e cuore fra le nuvole (EP)
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Quello che probabilmente, ora, sto ascoltando
Se non sono depressa ascolto questo però ;)
La Torre di Babele
Corriere della Sera
European Journalism Center
Ansa
Internazionale
Chronica.it
Blog Notes
Fotografare.net
Erasmus Times e-zine
Bomba TV
Ele
Sognatrice
Stefano
Brezza di lago
Views&News
Il piano C che sogno anch'io
Chi con le parole fa magie
Troppo vino altera i sensi
Vedorosso
Sergio
Ordinaria isteria
Ofyp
Ombra
Un conte
  cerca

Yahoo! Avatars

E così, forse, torneremo ad essere due estranei che per un momento hanno avuto la fortuna di accarezzare una scintilla, di scoprire qualcosa di bello nel fondere due anime e due passioni.
Due estranei che forse sono soltanto molto stupidi e testardi.





Quante cose che non sai di me
che non puoi sapere
anche mentre guardo il mare
e lascio naufragare
un principio di ironia


Nascondo questa stupida
allegria
quando mi guardi
Leggera nel cielo
si perde e
se ne va


Semplici e un po' banali
io direi quasi prevedibili
e sempre uguali
sono fatti tutti così
gli uomini e l'amore
e va bene
guida tu
che sei brava più
di me
attendo che sia amore


 

Diario | Immagini dal mio mondo | Qualcosa di personale | Stranezze | News |
 
Diario
134539visite.

10 ottobre 2008

Tramonti a Nord



Finalmente silenzio, o comunque i rumori che riesci a sopportare. Finalmente sola, con i miei pensieri, Sara che sussurra negli orecchi. C'è nostalgia di certi freddi tramonti a Nord. Della possibilità di stare ore appoggiata alla fredda ringhiera di un battello che nella notte traghetta anime e corpi da un versante all'altro di terre lontane. Scrutare un orizzonte buio, ora rosa, ora celeste. Le nuvole, amiche costanti di un viaggio che le ha rese amene, diradano semmai, ma disegnano un cielo che altrimenti sarebbe immenso e non avrebbe confini. Nella mente scorrono immagini, voci, ricordi, sensazioni, uno splendido film che chiamo la mia vita, che va avanti e corre prima che il mio corpo possa accompagnarne il movimento. Fissati dal freddo per attimi lunghissimi. La stessa sensazione che dà l'incastrare le proprie gote e le sopracciglia fra il mento e la clavicola della persona che amiamo. Tutt'uno sul suo petto fra le braccia finalmente forti e sicure. Finalmente a casa, un tuffo nel caldo.

* Le foto: ancora in acque svedesi probabilmente, un punto imprecisato della traversata notturna Stoccolma-Helsinki in nave, nel Mar Baltico



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. silenzio solitudine nord tramonti

permalink | inviato da questopazzomondo il 10/10/2008 alle 22:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        dicembre